4shared

Gruppo Universita’ e Ricerca USA

Gruppo Universita’ e Ricerca USA

Nel 2013 abbiamo costituito a Washington il “Gruppo Universita’ e Ricerca USA” con lo scopo di

contribuire al miglioramento del sistema dell’università e della ricerca in Italia. Da

Washington ci siamo allargati in altre parti degli USA e in Canada fino a includere vari

professionisti italiani che operano nel campo biomedico, economico, ingegneristico e

umanistico. Lavorando come accademici, ricercatori e funzionari di agenzie di finanziamento

della ricerca, conosciamo bene il mondo della ricerca e innovazione in Nord America e le

relative legislazioni. Abbiamo inoltre continue collaborazioni e contatti con i ricercatori

italiani, rimanendo quindi in contatto con l’attuale situazione degli atenei in Italia.

Dialogando con vari esponenti del mondo politico, universitario e amministrativo italiano,

vorremmo contribuire allo sviluppo di leggi per una possibile riforma dell’università e della

ricerca. A questo fine, siamo convinti che sia utile tenere in conto le migliori esperienze

estere al riguardo. Università e ricerca sono potenti motori di crescita economica e sociale e di

creazione di posti di lavoro. Puntando su ricerca e innovazione per rendere il nostro paese

tecnologicamente piu’ competitivo, sono necessari piu’ fondi e interventi strutturali che

rivedano il sistema universita’ in modo complessivo. Riteniamo quindi sia di vitale

importanza che questi argomenti vengano introdotti con energia nel dibattito politico italiano

quando si parla di sviluppo del Paese.

La filosofia a cui ci ispiriamo e’ basata sui principi di trasparenza, meritocrazia,

responsabilizzazione e semplificazione, nel riconoscimento fondamentale della gestione

dell’università e della ricerca come res pubblica. Partendo da una base di uguaglianza di

opportunità, la strategia da adottare per mettere in opera questi quattro elementi necessita

dell’introduzione di una responsabilizzazione individuale e sistematica. Cio’ implicherebbe

una liberta’ nelle scelte di assunzioni e management, una conseguente rendicontazione del

lavoro fatto (accountability) e una parallela introduzione di incentivi che premino l’individuo

e la qualità. Attuando una semplificazione delle procedure e un’autoregolazione del sistema,

l’università potrebbe divenire una struttura sperimentale di eccellenza nel campo della gestione

della cosa pubblica in Italia.

In conclusione, lavoriamo nella convinzione che la triade ricerca/innovazione/sviluppo sia

importante per l’Italia e che tutto cio’ passi necessariamente per l’universita’ che va

sostenuta e rinnovata nella struttura.

Se qualcuno fosse interessato a contribuire con idee e impegno, puo’ contattare il gruppo

tramite:

Olga Epifano (oepifano@outlook.com)

Chiara Manzini (chiara.manzini@gmail.com)